free portfolio web templates

La Scuola Yoga Krishna Lila, fondata nel 1998 a Torino dal Maestro Mahi Vineet Tripathi, si basa sugli insegnamenti dello Yoga classico degli Yoga Sutra di Patanjali.


RITIRO DI YOGA VIPASSANA O INTEGRALE IN 1 O 2 GIORNI

Per la maggior parte delle persone risulta difficile trovare un momento di pausa per rilassarsi dallo stress quotidiano. Una giornata intensiva o un weekend dedicato allo yoga è una bella soluzione per fuggire dalla solita vita e spendere del tempo con se stessi, per trovare se stessi e per ridare al corpo energia e alla mente rilassante riposo. Sarete rigenerati e rilassati dall’esperienza e dalla condivisione di questo tempo prezioso. Riceverete un attestato di partecipazione che potrete usare come crediti per l'attività di operatore.

Il ritiro si può effettuare in 2 soluzioni.

STAGE DI YOGA INTEGRALE
In 1 sola giornata (solitamente il sabato o la domenica) presso la nostra sede di Krishna Lila di Via San Quintino indicativamente dalle 11 alle 18 con una breve pausa con the indiano e pasticcini vegani, costo 90€ a persona per l'intera giornata

RITIRO RESIDENZIALE
in 2 giornate (weekend o festività) presso residenza privata immersa nel verde, da Sabato mattina alle 10 fino a domenica alle 18, costo del ritiro per entrambe le giornate 150€ al quale è da aggiungere il costo forfettario di pernottamento e pasti


PROGRAMMA DI STAGE E RITIRO

I nostri ritiri intensivi, sia lo stage di 1 giorno che quello residenziale di 2, ti permettono di conoscere in profondità tutti gli aspetti più importanti di asana, pranayama, meditazione e filosofia, di acquisire gli strumenti pratici per portare con successo e facilità questa esperienza nella vita quotidiana, di acquisire preparazione e perfezionamento personale che ti guiderà nella crescita interiore abbracciando un ampio ventaglio di tecniche, di esperienze e di pratica diretta in completa sinergia con il respiro e la consapevolezza.

PRANAYAMA

L’hatha yoga considera il respiro come l’unione mente-corpo: ogni stato d’animo è connesso al respiro e ogni somatizzazione corporea si esprime attraverso il respiro. Il pranayama rappresenta lo “stato dell’arte” del respiro e di tutto ciò che è ad esso connesso: energia vitale (prana), emozioni, sensazioni, pulsioni, sentimenti. Controllare e padroneggiare il soffio (in sanscrito = “pranayama”) consente di divenire coscienti del respiro vitale e dei suoi effetti psicosomatici, potenziandoli ed indirizzandoli, quindi di controllare la mente. La pratica è impostata su sequenze di hatha yoga che partono dal respiro per arrivare alla profondità e alla potenza del pranayama. Gli elementi teorici e filosofici sono di supporto ad una comprensione più estesa e profonda.

ASANA

Asana, letteralmente significa “star seduto”, vale a dire che la sua natura fondamentale è di assestarsi in una posizione comoda e a lungo, per agire al suo interno con la partecipazione attiva della mente e l’uso raffinato della respirazione. Secondo i testi antichi, praticare gli asana, porta al ringiovanimento e al potenziamento della forza interiore. Il praticante acquista nuovi schemi corporei ripristinando la padronanza e il riequilibrio della sua gestualità. La conoscenza e il controllo del corpo porterà l’allievo ad una nuova consapevolezza di se stesso, ottenendo un profondo senso di calma e di centratura. Si svilupperanno anche gli aspetti teorici e pratici della meditazione secondo i principi della Filosofia Indiana e i concetti racchiusi nei principali termini sanscriti dello Hatha Yoga. Queste tecniche avranno un’azione sinergica fondamentale per l’approfondimento della consapevolezza degli asana e dei loro benefici.

KUNDALINI

Nel nostro corpo, alla base della colonna, dorme arrotolata la potenza cosmica (shakti), mantenendo l’uomo soggetto alle forze della natura. Lo yoga della potenza risveglia la shakti, permettendole di risalire la “via regia” lungo la colonna sino a traboccare nel “loto dai mille petali”, sulla sommità del cranio. Per raggiungere questo obiettivo il kundalinî yoga opera con gli altri sei chakra, con le tre nadî principali: ida, pingala e sushumna e con il prana, la forza vitale primaria che sorregge la nostra esistenza, il nostro pensiero e il nostro essere. Teoria e pratica con esercizi dedicati alla conoscenza dell'energia saranno rivolte a questo obiettivo, con l’aggiunta di alcune sequenze di hatha yoga dedicate all'equilibrio fisico e energetico.

KRYA

La forma di yoga più adatta alla nostra epoca, kali yuga, è proprio il kriya yoga, lo yoga in cui mente e respiro si mettono in sincronia con i “circuiti cosmici”, veicolando l’energia vitale ovunque nel corpo. Questa pratica agisce in profondità nell’essere, purificandolo a livello fisico, pranico e mentale, e predisponendolo al contatto con le forze cosmiche in lui celate. E’ una pratica completa, coinvolgente ed estremamente efficace, che ottiene risultati con sorprendente rapidità. Riportando la mente alla sua condizione di velocità, leggerezza e armonia naturali, lo stato di salute ne trova notevole giovamento. Il programma è centrato sull’apprendimento di alcune tecniche di kriya, ed integrato con sequenze di meditazione.

PRANA VIDYA

Il respiro e la psiche operano in noi in profondità, senza mai affiorare alla coscienza; questo porta a starare i meccanismi psicosomatici, creando somatizzazioni e nervosismo. Con il pranavidya si opera per eliminare questa dicotomia psichica, portando consapevolezza (vidya) al respiro spontaneo, in modo che la nostra psiche razionale si fondi con la psiche primitiva, senza che l’una prevalga sull’altra, ma armonizzandosi entrambe. Nulla deve avvenire con sforzo: osservare l’apparato respiratorio nell’atto di respirare, osservare le diverse funzioni mentre si respira, osservare il corpo permeato dal respiro, osservare come il respiro plasma il corpo, rendendolo più lieve del respiro: questa è la vera arte del pranavidya.

HATHA VIDYA

L' Hatha Yoga Pradipika afferma che l’asana è tale solo quando comprenda in sé anche il pranayama e la concentrazione. Ma gli asana sono spesso sviliti a semplici esercizi propedeutici alla meditazione, a ginnastica raffinata, ma priva di prospettive elevate. L'hatha vidya riporta gli asana nella loro prospettiva più corretta, presentandoli come una vera e propria “meditazione corporea”, ancora più profonda e intensa delle classiche meditazioni esclusivamente mentali. Di tutto ciò ne beneficia il nostro corpo (inteso come insieme psicofisico), che finalmente viene percepito nella sua essenza reale, non più solo immaginato e utilizzato.

KRAMA VIDYA

Le sequenze sono considerate come un insieme di âsana separati, ben accorpati tra loro, ciascuno dei quali si realizza all’interno di uno spazio temporale indipendente. Ma, all’interno di questi piccoli spazi, la concentrazione mentale non ha modo né tempo di approfondirsi. Il krama vidyâ fonde e fa fluire una posizione nell’altra, realizzando una ininterrotta continuità meditativa che, protraendosi per tutta la durata della sequenza, consente di attingere ai più elevati stati di coscienza. Il praticante non abbandona mai un asana, ma scivola nel successivo rimanendo assorbito ed aumentando la concentrazione; realizzare tutto questo è meditare con il corpo, un aspetto molto potente dello yoga.

MINDFULNESS

Mindfulness: una parola che ci aiuta a tornare al corpo, al respiro, a casa. Una pratica e non una teoria. Deriva direttamente dallo Yoga ed è un insieme di pratiche di consapevolezza che vengono utilizzate per scopi clinici, oltre che una forma di meditazione di consapevolezza. In realtà la mindfulness nasce come meditazione svincolata da ragioni strettamente terapeutiche.

MEDITAZIONE COMPLETA

L’obiettivo della meditazione è quello di riuscire a concentrare l’attenzione su noi stessi, seguendo percezioni, sensazioni, pensieri ed emozioni, o sull’ambiente esterno al fine di raggiungere un livello di maggior consapevolezza e di calma interiore. Meditazione è un termine che nel mondo occidentale viene spesso erroneamente usato per indicare una specie di estasi mistica. Benché questa esperienza sia possibile ad alti livelli di pratica, in realtà con 'meditazione' si intende più genericamente, almeno in una prima fase, la pratica contemplativa che mira a sviluppare una maggiore concentrazione e consapevolezza di se stessi. Lo scopo di questo corso è insegnare al praticante come meditare, come rilassarsi e come raggiungere la pace interiore necessaria alla pratica stessa della meditazione.

RILASSAMENTO PROFONDO

Imparerai come effettuare e vivere il rilassamento profondo guidato, Yoga Nidra, per trarne beneficio nella pratica quotidiana.


Per informazioni e prenotazioni telefona al nr. 348.846.88.51 oppure scrivi a info@krishnalila.it

Associazione Krishna Lila
Via San Quintino 6 - Torino
tel. 348.846.88.51
email: info@krishnalila.it
www.krishnalila.it

RAI1 - INTERVISTA A KRISHNA LILA

Via San Quintino 6 Torino tel. 348.846.88.51

RAI1 BUONGIORNO BENESSERE

Intervista completa di RAI1 girata presso il nostro Centro Ayurvedico e trasmessa durante la puntata di Buongiorno Benessere.

CENTRO AYURVEDICO KRISHNA LILA

Via San Quintino 6 Torino tel. 348.846.88.51



INDIRIZZO
Via San Quintino 6 - Torino

CONTATTI
web: www.krishnalila.it
email: info@krishnalila.it
Telefono: +39  348.846.88.51